SOSPENSIONE CORSI DI FORMAZIONE (AGG.19 OTTOBRE 2020)

Carissimi, siamo spiacenti dover comunicare che in seguito al DPCM di ieri 18 Ottobre 2020, il Centro di Formazione Progetto Vita ha deciso di sospendere i corsi di formazione BLSD, per le difficoltà organizzative che emergono a causa delle misure restrittive legate all’emergenza COVID. Abbiamo preso questa decisione a garanzia e tutela di ognuno di noi, fino a data da definire. Questo in considerazione soprattutto del fatto che per l’esercitazione pratica,  è prevista la partecipazione dei discenti in aula,  attività difficilmente realizzabile  con il DPCM attualmente in vigore.

In questo periodo di sospensione delle attività di  formazione,  sarà accettato  e considerato valido ogni certificato di abilitazione in scadenza, anche in accordo con l’articolo 54 del codice penale che prevede la non punibilità di chi utilizza un presidio salvavita coma il DAE, indipendentemente da corsi effettuati.

Stiamo preparando una piattaforma online su cui potrete trovare video dimostrativi utili per il ripasso.

Comunicheremo appena possibile la data della ripresa dei corsi e la modalità alternativa che adotteremo per il prossimo futuro.

Cogliamo occasione per informarVi che le linee guida di riferimento (ILCOR 2020) per la rianimazione cardiopolmonare sono state aggiornate per adeguare  le procedure di primo soccorso all’arresto cardiaco durante l’attuale  pandemia  SARS CoV – 19.

Le principali modifiche apportate riguardano la necessità di ridurre il rischio di esposizione di virus per i  tutti i soccorritori, del  contagio e della conseguente diffusione.

Come Vi è noto, il principale meccanismo di trasmissione della malattia da SARS-CoV-2 avviene attraverso le secrezioni respiratorie che possono provenire sia direttamente dal soggetto oppure toccando superfici che ne siano state contaminate

Le Linee Guida  indicano comportamenti  per il soccorritore sanitario istituzionale, per il “primo soccorritore” volontario,  allertato dalla Centrale Operativa, e per  il soccorritore occasionale che contatta il sistema di emergenza 118/112. Quest’ultimo sarà guidato telefonicamente dall’operatore di Centrale operativa con Istruzioni di pre-arrivo del mezzo di soccorso avanzato.

Le raccomandazioni delle Linee Guida per  il primo soccorso all’arresto cardiaco  per i  soccorritori laici  indicano di eseguire la rianimazione con le sole compressioni toraciche e con  utilizzo di  defibrillatori di accesso pubblico – DAE.  NON prevedono la ventilazione della vittima, nemmeno con dispositivi di ventilazione.

I soccorritori laici che siano disposti, possono rendersi disponibili ad eseguire anche le ventilazioni di soccorso quando si verifica arresto cardiaco nei  bambini ed eventuali famigliari , in aggiunta alle compressioni toraciche.

In sintesi  indichiamo il comportamento del soccorritore alla vittima dell’arresto cardiaco:

  • Il soccorritore indossa la mascherina chirurgica;
  • Valutata lo stato di coscienza e respiro della vittima mantenendo la distanza (avvicinandosi di lato al bacino della vittima – senza avvicinarsi al viso – e a quella distanza scuote chiamando e osserva  se è presente attività respiratoria);
  • Allerta il sistema di Emergenza 118/112 e segue le indicazioni dell’Operatore di Centrale Operativa;
  • Quando è possibile APPLICA SUBITO IL DAE coprendo il naso e bocca della vittima con mascherina o indumento.
  • Quando NON è disponibile il DAE, esegue le COMPRESSIONI TORACICHE coprendo il naso e bocca della vittima con mascherina o indumento .

Nel soccorso a persone in arresto cardiaco è importante  la collaborazione  partecipata di ogni persona che possa intervenire sul posto in pochi minuti.

Sottolineo che  nella fase più drammatica della pandemia sul territorio piacentino tra febbraio e aprile 2020, sono decedute improvvisamente  per arresto cardiaco 156 persone;  nello stesso periodo nel 2019 furono 76, di cui  5 persone furono salvate con utilizzo di DAE.

In quei tre mesi del 2020, nonostante i DAE  salvavita siano stati disponibili per la collettività, NON sono mai stati usati.

Altrettanto  importante è ricordare  che   quando sono presenti  sintomi sospetti,   le persone si devono si rivolgere ai Pronto Soccorso per una diagnosi precoce, senza paura di possibili contaminazioni.

Vi invitiamo a seguire il sito dell’Associazione per gli aggiornamenti: www.progetto-vita.eu

Centro di Formazione  Progetto Vita

Direttore scientifico

Presidente Associazione Progetto Vita

Dr.ssa Daniela Aschieri

**************************************************************

CORSI DI FORMAZIONE

Il Centro di formazione dell’Associazione Progetto Vita è autorizzato all’attività di formazione di esecutori FIRST RESPONDER laici ed al
rilascio di certificazione conforme alle indicazioni normative, valido su tutto il territorio nazionale . Il materiale formativo proposto viene
revisionato sistematicamente e dinamicamente per conformità all’evoluzione delle indicazioni di riferimento in materia (linee guida, normative ecc) e per aggiornamento dei dati contenuti.
Il Centro di formazione Progetto Vita, in seguito al percorso di accreditamento è autorizzato all’attività formativa presso le Regioni Lombardia, Lazio, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna.
E’ possibile attivare corsi presso le sedi del richiedente oltre alla sede in Piacenza, previ accordi con il Centro di formazione.

I CORSI OFFERTI ALLA POPOLAZIONE LAICA

Corso BLS – D Esecutore laico

Il corso esecutore B.L.S.D. (Basic Life Support & Defibrillation) comporta la partecipazione di 4 ore, prevede l’insegnamento delle prime manovre di rianimazione cardio polmonare e l’uso del DAE secondo le Linee Guida Internazionali e con i contenuti già riportati dal DM 129/2011. E’ destinato prevalentemente alla popolazione sportiva e alle Aziende.Al seguente link è possibile visualizzare il manuale: MANUALE BLS-D PER ESECUTORI LAICI

Corso DP per esecutore occasionale

Progetto Vita sul territorio della Provincia di Piacenza, nell’ambito di un progetto sperimentale approvato e autorizzato dalla Regione Emilia Romagna, offre alla popolazione laica un ulteriore soluzione formativa: un corso di formazione più breve, della durata di 2 ore per promuovere la Defibrillazione Precoce (DP) . Il corso vuole portare le persone di qualunque estrazione, età etc alla conoscenza del DAE, rafforzare la consapevolezza dell’importanza del loro contributo nell’utilizzo dello stesso in primo soccorso alla vittima colpita da arresto cardiaco.

Durante i corsi i partecipanti assistono ad una prima parte motivazionale e teorica di presentazione dell’arresto cardiaco e della modalità di primo soccorso con il Defibrillatore con il supporto di slide e filmati. In una seconda parte in piccoli gruppi con Istruttore Tutor, si esercitano alla pratica di primo soccorso con manichini e trainer DAE.

Al termine ed in seguito a valutazione di performance da parte dell’Istruttore, viene rilasciata certificazione abilitante.

Corso di Retraining esecutori BLS-D
Il corso di retraining, ad oggi previsto con cadenza biennale per l’esecutore BLSD, comporta un impegno di un ’ora e consiste nel ripetere l’esercitazione pratica di simulazione con manichino e trainer DAE.
La prova viene ripetuta sino a quando il soggetto titolare dell’autorizzazione non dimostra di poter svolgere correttamente la sequenza BLS-D.

COME PARTECIPARE AI CORSI DI FORMAZIONE?

Per attivare corsi o richiedere di partecipare a c orsi già in calendario, contattare il Centro di formazione alla email: progettovitacorsi@gmail.com, indicando la propria esigenza e il Vostro recapito telefonico.