L’associazione Progetto Vita, sensibilizzata dall’emergenza del coronavirus che la comunità sta affrontando, ha deciso di contribuire donando ai medici dell’ospedale di Castel San Giovanni alcuni tablet, forniti di schede prepagate, in modo da permettere ai pazienti ricoverati di comunicare, attraverso videochiamata con i propri cari.

La modalità è stata concordata con il personale che, in alcuni specifici casi, potrà cercare di aiutare le famiglie a mettersi in contatto con i degenti, quando ovviamente le condizioni della persona e del regime di ricovero lo permetteranno. Inoltre saranno donate 2 sonde per ecocardiografia in modo da sostenere ulteriormente la struttura ospedaliera. Questo contributo vuole dare sostegno ai piacentini che hanno sempre partecipato alle iniziative di Progetto Vita.

Sabato 29 febbraio presso il Teatro Filodrammatici a Piacenza a partire dalle ore 18.00-Ingresso gratuito.

un evento creato per sensibilizzare alla cultura della Sicurezza sul lavoro e nella vita quotidiana.
Si parlerà di sicurezza attraverso uno spettacolo di improvvisazione teatrale a tratti irriverente e dissacrante, a tratti serio e toccante: IMPROSAFE con la Compagnia teatrale i TRAATTORI.

Seguirà una tavola rotonda sul tema della sensibilizzazione alla cultura della Sicurezza con Paola De Micheli, Daniela Aschieri, Vito Testaguzza e Davide Scotti

? L’evento ha inoltre lo scopo di allargare la rete di defibrillatori della nostra provincia con l’acquisizione di nuovi DAe

02-02-2020

BATTE FORTE IL CUORE DEI PIACENTINI

Venerdì 31 gennaio, presso la sala stampa “Gianluca Perdoni” dello Stadio Garilli, si è tenuta la presentazione delle maglie realizzate in collaborazione con Macron e dedicate a Progetto Vita che saranno indossate dai giocatori biancorossi durante la partita Piacenza-Cesena di domenica 2 febbraio (ore 17:30 Stadio Leonardo Garilli).

A seguire, le parole dei presenti:
Francesco Fiorani, Responsabile Marketing Piacenza Calcio: “Abbiamo realizzato queste maglie con la Macron, dedicate a Progetto Vita che ha reso Piacenza la città più cardio protetta d’Europa. Le divise saranno indossate dai giocatori biancorossi convocati nella partita di domenica contro il Cesena e al termine della gara andranno all’asta. A tal proposito ringrazio Gedinfo che ha creato un sito apposito nel quale viene data la possibilità di acquistare queste maglie. Venerdì 14 febbraio, nell’occasione del giorno di San Valentino, consegneremo l’assegno con il ricavato a Progetto Vita e verranno consegnate le maglie ai vincitori dell’asta”.

Daniela Aschieri, presidente Progetto Vita: “Il 14 febbraio 1999 il Piacenza giocava al Garilli contro la Juventus e in quell’occasione Progetto Vita esordì per la prima volta con delle maglie gialle. E’ molto emozionante far parte di una così bella iniziativa anche quest’anno proprio nello stesso periodo. Il nostro progetto e il Piacenza Calcio sono nel cuore dei piacentini, ci tengo molto ad essere presente in questa iniziativa perché il legame tra scuola e sport è sempre molto vivace. La nostra associazione ed il nostro successo è legato anche a società come il Piacenza Calcio”.

Fabio Burroni, Programmatore ed analista presso GeDInfo: “Quando ho ricevuto la proposta di partecipare a questa iniziativa ho accettato istantaneamente, sia perché abbiamo già supportato il Piacenza Calcio in occasione dell’abbonamento eterno, ma soprattutto perché si tratta di un evento di beneficenza. Il sito dell’asta è online e si può trovare al link https://progettovita.piacenzacalcio.it, sarà possibile aggiudicarsi la maglia del proprio calciatore preferito a partire da domenica 2 febbraio alle 19:30 fino a sabato 8 febbraio alle 20:00″.

Ufficio Stampa Piacenza Calcio 1919

Un’esclusiva maglia LIMITED EDITION, un cimelio da collezione per i tifosi biancorossi dedicata a Progetto Vita, storica associazione benefica che ha permesso a Piacenza di diventare la città più cardio-protetta d’Europa.

I tifosi del Piace potranno aggiudicarsi la maglia del loro calciatore preferito indossata in Piacenza-Cesena, gara di campionato del 2 febbraio 2020, partecipando all’asta che si terrà su questo sito a partire dal termine della partita e fino a sabato 8 febbraio alle ore 20:00.
I vincitori dell’asta verseranno direttamente la somma di denaro in donazione a Progetto Vita.

Il Piacenza Calcio fornirà tutte le indicazioni in merito a termini e modalità di erogazione della donazione che dovrà avvenire entro e non oltre mercoledì 12 febbraio.

 

25 Gennaio 2020

La rete Progetto Vita funziona e lo confermano i fatti. A dimostrare la propria efficacia, in questo frangente, è stata l’app DAE Responder; applicazione per telefoni cellulari che consente a chiunque di intervenire con il defibrillatore più vicino, con la guida di un operatore 118. In sostanza, ogni qualvolta alla centrale operativa dell’ospedale di Parma arriva un allerta per arresto cardiaco, l’app avvisa l’utente indicando indirizzo e defibrillatori più vicini. Chi si trova nei paraggi può raccogliere l’apparecchio più accessibile e prestare i primi soccorsi

A entrare in azione Franco Losi, che tra l’altro è volontario proprio di Progetto Vita, l’associazione fondata da Daniela Aschieri e finalizzata alla diffusione dei deifibrillatori. Losi si trovava nei pressi di via Colombo, quando l’app Dae Responder lo ha allertato di un codice blu in via Capra.

L’uomo si è precipitato sul posto. In quanto operatore di Progetto Vita e anche di Croce Bianca, Losi porta sempre un defibrillatore a bordo della propria auto. Lo ha estratto, ha raggiunto l’appartamento e ha iniziato le manovre salvavita fino all’arrivo di ambulanza e automedica.

La persona colpita da arresto cardiaco, un 65enne, ha ripreso conoscenza; i sanitari lo hanno condotto al pronto soccorso: è ricoverato nel reparto di Rianimazione in prognosi riservata.

Anche un operatore di polizia locale si è trovato di fronte al condominio di via Capra proprio in concomitanza con Losi: anche l’agente ha seguito le indicazione di Dae Responder, a dimostrazione della sua funzionalità.

Link Articolo quotidiano”Libertà”

Intallare su telefonino DAE Responder (First Responder con DAE)
La registrazione deve essere fatta direttamente attraverso l’applicazione scaricabile gratuitamente. Attenzione ad inserire un indirizzo mail valido, perchè la registrazione si completa mediante conferma del link inviato a tale indirizzo mail. Solo successivamente si potranno ricevere gli allertamenti.

In fase di registrazione è obbligatorio indicare uno o più Comuni per i quali si vuole essere allertati in modalità Statica (ovvero quando la App è chiusa). In modalità Dinamica (ovvero quando la App è attiva o in background) gli allertamenti vengono inviati in funzione delle coordinate inviate dallo smartphone (entro un raggio di 5 Km).

N.B. in fase di login, lo User corrisponde alla mail indicata in fase di registrazione.

Si è svegliato e sta bene, anche se resta in osservazione, il pensionato di 84 anni che nel pomeriggio di venerdì 3 gennaio, è stato colpito da arresto cardiaco appena uscito dalla farmacia di Ottone, ultimo comune piacentino sul confine con la provincia di Genova.
Un passante lo ha visto accasciarsi a terra ed è immediatamente intervenuto praticandogli il massaggio cardiaco, la farmacista ha chiamato il 118 e poco dopo è arrivata sul posto l’ambulanza della Croce Rossa.
I volontari hanno così utilizzato il defibrillatore, che ha permesso di far ripartire il cuore dell’uomo.

L’84enne, residente sull’appennino genovese, è stato intubato e portato all’ospedale di Piacenza: dopo una notte in condizioni critiche, questa mattina ha dato grandi segni di miglioramento.

Si tratta dell’ennesimo caso di vita salvata grazie al tempestivo utilizzo del defibrillatore e la conferma che quella di Piacenza, grazie all’impegno di Progetto Vita e alla sensibilità di migliaia di cittadini, è la provincia più cardioprotetta d’Italia e d’Europa.

Piacenza, Ottobre 2019

Solo un minuto è trascorso dal malore alla defibrillazione con il DAE.

Il defibrillatore utilizzato è uno di quelli donati da Progetto Vita alle discoteche piacentine e fa parte del progetto dell’associazione per la diffusione capillare dei defibrillatori nei luoghi di aggregazione della comunità piacentina.

A distanza di pochi giorni dall’evento ecco i giovani piacentini rispondere con entusiamo ad una dimostrazione sull’utilizzo del DAE svoltasi in discoteca. Studenti alla pari vestono la maglia Progetto Vita e insegnano prima di tuffarsi nel divertimento ….

In occasione dell’Italia Loves Sicurezza Ambassator Day dello scorso 25 settembre – evento organizzato dalla Fondazione LHS a Milano per celebrare gli Ambassador del movimento Italia Loves Sicurezza – è stato assegnato il Safety Leadership Award 2019. Riconoscimento che la Fondazione conferisce ogni anno a una persona che si è distinta per la passione e l’energia con cui, attraverso un’idea, un progetto, un gesto, ha contribuito a diffondere i valori di salute e sicurezza.

A ricevere il premio, quest’anno alla sua quarta edizione, la dottoressa Daniela Aschieri, direttore di Cardiologia e riabilitazione cardiologica dell’ospedale di Castel San Giovanni e presidente del Progetto Vita, il primo progetto a livello europeo di defibrillazione precoce di comunità per contrastare la morte improvvisa da arresto cardiaco.

Il progetto, nato a Piacenza nel 1998 e basato sulla diffusione capillare di defibrillatori sul territorio per fornire soccorso tempestivo alle persone colpite da arresto cardiaco, ha ottenuto in vent’anni risultati a dir poco straordinari, rendendo il capoluogo emiliano la città più cardioprotetta d’Europa. Basti dire che, grazie ai 905 defibrillatori presenti sul territorio e ai 55.000 volontari addestrati, 112 persone sono già state soccorse e che a Piacenza gli infartuati vengono salvati quattro volte la media nazionale. Un modello che rappresenta un’eccellenza assoluta, riconosciuta non solo dalla comunità scientifica, ma anche dalle istituzioni: il Progetto Vita ha infatti ispirato il disegno di legge “Salvavita” sull’obbligo del defibrillatore in tutti gli uffici e i luoghi pubblici, attualmente in discussione alla Camera.

Queste le motivazioni ufficiali, lette dal Vice Presidente della Fondazione LHS, Marco Satta, prima di invitare sul palco la dottoressa Aschieri:

Rita Levi Montalcini diceva: “Rare sono le persone che usano la mente, poche quelle che usano il cuore e uniche quelle che usano entrambi”. Quest’anno vogliamo premiare una di queste persone eccezionali, capaci di coniugare mente e cuore, intelligenza e amore per la vita. In particolare:

  • per l’impegno nel Progetto Vita, che porta avanti da vent’anni con intuizione pionieristica e risultati straordinari;
  • per la passione con cui persegue l’obiettivo di diffondere la cultura della salute e della prevenzione;
  • per aver creato un network tra cittadini e professionisti del soccorso, nella convinzione che chiunque possa fare la propria parte per salvare delle vite;
  • per aver saputo comunicare efficacemente i risultati del suo progetto, ottenendo anche l’attenzione delle istituzioni.

Per tutti questi motivi conferiamo il Safety Leadership Award 2019 alla dottoressa Daniela Aschieri, presidente del Progetto Vita.

Come ha sottolineato Davide Scotti, segretario generale della Fondazione, il Progetto Vita e il movimento Italia Loves Sicurezza hanno molto in comune, a partire dalla missione di salvare vite umane, simbolicamente rappresentata dal cuore che, non  a caso, campeggia al centro dei rispettivi loghi. L’augurio è che sempre di più si diffondano progetti che, agendo in sinergia, contribuiscano a creare nuova consapevolezza e a diffondere strumenti utili per migliorare concretamente la salute e la sicurezza delle persone.

Safety Focus – Anno VI – Numero 10 Speciale – 7 ottobre 2019

La lotteria di Progetto Vita 2019 si è chiusa come da tradizione con l’estrazione dei biglietti vincenti in diretta su Radio Sound.

Il ricavato dai biglietti venduti è finalizzata alle attività nelle scuole dall’associazione che da 21 anni s’impegna a diffondere la cultura della defibrillazione . Progetto Vita è un’eccellenza che ha portato Piacenza ad essere la città più cardioprotetta d’Europa.

Il vincitore del primo premio potrà godersi un viaggio di 5 giorni, per due persone, a New York. (di seguito l’elenco dei biglietti vincenti). Totale biglietti venduti 16.163.

Modalità di ritiro premi: Chiamare Progetto Vita dalle ore 9.30 alle ore 17.00 – Tel 0523 880336

  1. Numero 17919 – Viaggio a New York 5 giorni pernottamento e volo per 2 persone ( Viaggi dello Zodiaco)
  2. Numero 15378 – Televisore Graetz 43” mod. GR43E3300 FullHD SMART (Rossetti)
  3. Numero 24785 – Purificatore d’aria (Ditta Costantini)
  4. Numero 758 – Macchina del caffè + cialde (Musetti)
  5. Numero 4379 – Affettatrice elettrica (Bilancia Associati)
  6. Numero 19153 – Bicicletta uomo (Raschiani)
  7. Numero 5355 – Tablet Majestic mod.658 4G quadcore wi-fi
  8. Numero 7928 – Un abbonamento di tribuna numerata stagione 2019/2020 Gas Sales Piacenza
  9. Numero 18767 – Un abbonamento di tribuna numerata stagione 2019/2020 Gas Sales Piacenza
  10. Numero 16493 – Un mese di abbonamento palestra Cardiogym
  11. Numero 7041 – Buono spesa del valore di € 100,00 Gigante Rottofreno
  12. Numero 3264 – Un mese di abbonamento palestra Mercurio
  13. Numero 7993 – Un mese di abbonamento palestra Mercurio
  14. Numero 2201 – Un mese di abbonamento palestra Mercurio
  15. Numero 4853 – Cofanetto tavolo x2 (Cena per 2 persone) Eataly
  16. Numero 18419 – Cofanetto tavolo x2 (Cena per 2 persone) Eataly
  17. Numero 1863 – Buono acquisto da € 50,00 Bulla Sport
  18. Numero 8977 – Buono acquisto da € 50,00 Bulla Sport
  19. Numero 4492 – Buono acquisto da € 50,00 Bulla Sport
  20. Numero 5303 – un cofanetto lezione di cucina Eataly
  21. Numero 8315 – Cesto biologico (Coldiretti)
  22. Numero 24723 – Cesto biologico (Coldiretti)
  23. Numero 24527 – Cesto biologico (Coldiretti)
  24. Numero 9596 – Cesto biologico (Coldiretti)
  25. Numero 607 – Cesto biologico (Coldiretti)
  26. Numero 13560 – Cesto biologico (Coldiretti)
  27. Numero 4215 – Un cofanetto con bagno schiuma + crema corpo (Uva Eno Cosmesi Naturale)
  28. Numero 7662 – Buono acquisto da € 30,00 (Bulla sport)
  29. Numero 13991 – Buono acquisto da € 30,00 (Bulla sport)
  30. Numero 15947 – Buono acquisto da € 30,00 (Bulla sport)
  31. Numero 23610 – Servizio completo taglio e piega (Markus Parrucchiere)
  32. Numero 3627 – Confezione in legno da 2 bottiglie lt 0,75 con Bianco e Rosso Biologico
  33. Numero 24807 – Confezione in legno da 2 bottiglie lt 0,75 con Bianco e Rosso Biologico
  34. Numero 4131 – Confezione in legno da 2 bottiglie lt 0,75 con Bianco e Rosso Biologico
  35. Numero 24257 – Una cassetta di legno da 2 bottiglie Magnum 771 (azienda Cordini)
  36. Numero 23933 – Una cassetta di legno da 2 bottiglie Magnum 771 (azienda Cordini)
  37. Numero 17901 – N°1 paio di orecchini fatti a mano

 

Domenica 29 Settembre si è tenuta una cena a sostegno delle iniziative di Progetto Vita. Numerose adesioni da parte di autorità e dei tanti amici e sostenitori hanno fatto si che le prenotazioni si chiudessero con largo anticipo. Sicuramente è stata una bella soddisfazione. Ringraziamo ancora tutti i partecipanti sperando di rivederli presto nelle nostre prossime iniziative.